ABITO STAMPATO IN 3D PER DITA VON TEES

Clutter, tub, burlesq

COME SI DICE, QUESTA NOTIZIA CAPITA PROPRIO A FAGIOLO. INFATTI UNISCE LE DUE PASSIONI DI TUB I VESTITI E LE NUOVE FORME D'ARTE.

 

CERTO MOLTI DI VOI PENSERANNO CHE NON E' PROPRIO UNA NOVITA' QUESTO TIPO DI ACCOSTAMENTO, PERO' VI FARO' RICREDERE !!!!!!!!!!!!!!

POCHI GIORNI FA A NEW YORK E' STATO PRESENTATO IL PRIMO VESTITO REALIZZATO COMPLETAMENTE CON LA STAMPA IN 3D...... E CHE DIAMINE E' STA COSA, VI STARETE CHIEDENDO ?

ATTRAVERSO MATERIALI PLASTICI FUSI E UN PANTOGRAFO CHE SEGUE I MOVIMENTI, QUESTO NUOVO TIPO DI STAMPANTE RIESCE A CREARE OGGETTI IN 3 DIMENSIONI, DA PICCOLI OGGETTI COME PORTACHIAVI FINO , COME ABBIAMO VISTO SOPRA, AD INTERI ABITI. MA NON SI LIMITA SOLO A QUESTO INFATTI SI POSSONO CREARE ANCHE OGGETTI DI ARREDAMENTO COME TAVOLI, POLTRONE E QUANT'ALTRO.

LA PARTICOLARITA' DI QUESTACREAZIONE PERO' E' LA SUA COMPOSIZIONE, INFATTI PER PERMETTERE I MOVIMENTI L'ABITO E' COMPOSTO DA 17 SINGOLI PEZZI TENUTI INSIEME DA 3000 ARTICOLAZIONI E DECORATO CON 13000 SWAROVSKI NERI. IL VESTITO E' STATO REALIZZATO USANDO UN IPAD DALL'ARCHITETTO FRANCESCO BITONTI E DAL FASHION DESIGNER MICHAEL SCHMIDT, SU MISURA PER L'ARTISTA DI BURLESQUE DITA VON TEESE.

ALTRE FOTO IN FONDO ALL'ARTICOLO

[ VIA CLUTTER MAGAZINE ]

Clutter, tub, burlesq

Clutter, tub, burlesq

 

Clutter, tub, burlesq